News e Bandi

“DIRE, FARE, EDUCARE”: SOSTEGNO SCOLASTICO GRAZIE A MONTECCHI E SOCIALIS

Percorsi di accompagnamento per i bambini in collaborazione con la Neuropsichiatria Infantile di ASST. Dalla fondazione di Suzzara un contributo di 150mila euro

Sostegno educativo a scuola per i bambini del Basso Mantovano con il progetto “Dire, fare, educare”. Grazie a un accordo, Fondazione Montecchi finanzierà questo progetto per un valore di 150.000 euro e ha individuato Socialis, azienda speciale dei Comuni del Basso Mantovano, per l’attuazione dell’iniziativa.

Su richiesta della scuola (o del nido d’infanzia frequentato) Socialis, in base a un progetto educativo individualizzato condiviso con la famiglia, con la scuola stessa e col servizio di Neuropsichiatria per l’infanzia e l’adolescenza di ASST, attiva percorsi di affiancamento dell’alunno mediante personale qualificato che collabora, sostenendone la frequenza scolastica e l’integrazione nel contesto e nell’ambito delle attività didattiche.

Sin d’ora si avvierà la ricerca di professionisti esperti da incaricare per le attività di supporto ai bambini nelle scuole coinvolte: psicologi, logopedisti, educatori professionali.

Gli interventi saranno definiti d’intesa con la struttura di Neuropsichiatria infantile di ASST Mantova. La convenzione che regola i rapporti tra le parti è stata sottoscritta dal presidente della Fondazione Montecchi Fabio Piazza e dal direttore di Socialis Maria Elena Margonari. L’andamento del progetto dovrà essere rendicontato periodicamente per gli aspetti economici, i contenuti operativi e i risultati ottenuti.

Si tratta di una rete che si rafforza tra soggetti istituzionali ed enti no profit, che vede nel territorio buone e consolidate esperienze di gestione di servizi a favore delle persone e delle famiglie, nella prospettiva di uno sviluppo delle opportunità e di un miglioramento delle condizioni di vita dei cittadini.

Fondazione Montecchi ha appunto tra i propri scopi statutari la promozione di progetti e servizi finalizzati a rimuovere le situazioni di bisogno e di difficoltà che le persone possono incontrare nel corso della propria vita.

Particolare attenzione vuole riservare ai bambini più piccoli (nati nel periodo della pandemia) che hanno necessità di risorse integrative in ambito scolastico (scuole materne o asilo nido) per superare difficoltà legate all’apprendimento e al linguaggio o che presentano particolari fragilità.

In tutto il territorio sono sempre più frequenti le situazioni di bambini con certificazione di disabilità che, se non gestite in fase preventiva, possono comportare patologie più complesse nel corso della vita.

“Sul nostro territorio più di 450 persone disabili di cui 243 sono minori: questo ci ha fatto riflettere e ci ha imposto di ragionare non solo in termini di servizi per la disabilità ma anche di servizi a livello preventivo, proponendo questo progetto su modello di quanto è già stato fatto nel Comune di Gonzaga.” Maria Elena Margonari – Direttore Generale | Azienda Socialis

“I servizi verranno attivati su segnalazione delle scuole mentre le figure professionali coinvolte saranno psicologi, logopedisti, educatori professionali e assistenti sociali, personale già dipendente di Socialis ma anche liberi professionisti che verranno coinvolti dal progetto.” Fabio Piazza – Presidente | Fondazione F.lli Montecchi

“Il senso di questa sinergia è anche quello di far leva sulle risorse locali nell’affrontare il tema di prevenzione alla disabilità in modo efficace, per alleggerire i servizi in affanno e soprattutto per alleggerire il peso delle famiglie.” Anna Bonini – Dirigente | ASST Mantova

“DIRE, FARE, EDUCARE”: SOSTEGNO SCOLASTICO GRAZIE A MONTECCHI E SOCIALIS