News e Bandi

Tugether – Distanti ma vicini

Nonostante il periodo di emergenza durato 3 mesi i ragazzi di Tu-gether, uno spazio ideato dal progetto “Il Villaggio” con la collaborazione di Gioven-Tu, sono rimasti uniti online per tenersi compagnia, creare, giocare e crescere insieme.


L’oratorio Don Bosco della Parrocchia Immacolata di Suzzara ha da sempre rappresentato un importante luogo d’incontro per ragazzi, bimbi e famiglie di Suzzara, in particolar modo negli ultimi anni grazie ad un potenziamento delle risorse e della struttura.

Con l’adesione a due importanti progettazioni nell’ambito del welfare di comunità da parte dell’Amministrazione comunale e le Cooperative del territorio – i progetti “Per crescere un bambino ci vuole un intero villaggio” e “Gioven-Tu” – negli ultimi 5 anni si è attivata una costante co-progettazione coi sacerdoti dell’Unità Pastorale cosicché l’oratorio ha vissuto un fondamentale momento di evoluzione e contaminazione con il territorio ed è diventato sempre più un luogo di incontro e di inclusione per ragazzi e ragazze nel loro tempo libero.

Le risorse umane ed economiche messe a disposizione dai due progetti – composte principalmente da facilitatori di comunità e da educatori professionali – hanno determinato la creazione di una rete di collaborazioni con gli altri attori del territorio e dato vita ad uno spazio compiti per i ragazzi della secondaria di primo grado ed a laboratori gratuiti di cucina, arteterapia, giochi di società e di avvicinamento alla musica e allo sport rivolti a tutti i bambini.

Con questa collaborazione si è ripensato l’oratorio Don Bosco come “Tu-gether”, luogo che risponde ai bisogni di bimbi, ragazzi e famiglie come “presidio educativo” attivo sul territorio.  In questo senso gli educatori coinvolti hanno il compito fondamentale di sostenere i ragazzi nei compiti e nelle relazioni coi pari oltre ad essere un riferimento per un primo livello di ascolto e accoglimento delle istanze genitoriali.

Assieme ai facilitatori di comunità sviluppano collaborazioni con le associazioni di volontariato, culturali, sportive, sociali e non da ultimo il Centro culturale Piazzalunga ed il Social Point Agorà per cerare opportunità il più possibile aperte ed inclusive.

Le iniziative dell’oratorio Don Bosco sono ripartite lo scorso 30 settembre 2019 ed i lavori sono costantemente in progress grazie al lavoro di programmazione sviluppato dai due referenti dell’oratorio – Don Samuele e Matteo, animatore della parrocchia – e le educatrici della Cooperativa C.H.V. (ex Tante Tinte), Diana Anceschi e Monica Entati.

I facilitatori di comunità del progetto Gioven-Tu Viola Messori per la Coop. Minerva e Barbara Cugini per la Coop. C.H.V. sviluppano relazioni di comunità e danno vita a tutte le collaborazioni necessarie affinchè si programmino settimanalmente tutte le attività laboratoriali e gli eventi che coinvolgono tutta la cittadinanza.

Staff SocialisTugether – Distanti ma vicini

Related Posts